Adotta un Diritto umano

every2La Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo adottata da 48 Stati il 10 dicembre 1948 presso l’Assemblea generale delle Nazioni Unite, sull’onda dell’indignazione per le atrocità commesse nella Seconda Guerra Mondiale, è un documento che pone il riconoscimento della dignità e dei diritti “di tutti i membri della famiglia umana” come “il fondamento della libertà, della giustizia e della pace nel mondo”. La “Carta” impone un impegno da parte di tutti i governi del mondo appartenenti all’Onu a perseguire la realizzazione di diritti eguali per uomini e donne e a garantire con ogni sforzo possibile la protezione della libertà di ognuno. Apprendere il Documento sui diritti dell’individuo è un passo importante per il riconoscimento di quei valori di cui ogni individuo deve farsi portatore, per sé e per la comunità. Il problema che ci si pone e da cui nasce la motivazione del progetto “Adotta un diritto umano”, ideato e promosso da Allelammie/Lucania Film Festival,  è: quanto realmente la Carta dei Diritti dell’Uomo è conosciuta dai comuni cittadini? Quanti liberi cittadini hanno avuto la possibilità di leggerla almeno una volta nella vita, di comprenderla e applicarla?  Il progetto “Adotta un diritto umano” intende impegnarsi per rendere un reale contributo di diffusione presso le famiglie dei comuni lucani dell’informazione sui diritti umani, da cui partire per sostenere la lotta all’esclusione sociale.  A tal fine il progetto prevede l’adozione dei 30 diritti sanciti dalla Carta da parte di 30 Enti Pubblici regionali che hanno aderito all’iniziativa. Inoltre il progetto prevede la diffusione della Carta in tutte le famiglie per garantire il diritto e anche il dovere di conoscere i contenuti del documento dedicato alla dignità dell’uomo.  A tal fine, saranno stampate delle edizioni tascabili della Carta dei diritti umani,  destinate alle famiglie residenti all’interno della Regione Basilicata. In questo modo l’obiettivo è rendere la Carta un testo che entrerà a far parte del tessuto sociale delle comunità lucane aderenti, riportando il valore di uno scritto che deve appartenere alla coscienza e alla conoscenza di ogni cittadino.

Nello specifico, il progetto “Adotta un diritto umano”  intende:
- Favorire la conoscenza dei diritti umani nell’ethos, nel cuore delle famiglie lucane e acquisire la consapevolezza, da parte dei cittadini, di ciò che è alla base dei propri diritti che troppo spesso vengono dati per scontato.
- Sensibilizzare l’opinione pubblica sull’attualità quotidiana e non remota della violazione dei principi della Carta e formare una coscienza di partecipazione umana all’uguaglianza dei diritti delle persone.

La cornice in cui il progetto “Adotta un diritto umano” si inserisce è quella della 11° Lucania Film Festival, evento dedicato al cinema da sempre attivo anche su tematiche di interesse sociale.  Per l’edizione 2010 del Festival, infatti, è prevista la partecipazione di Giobbe Covatta. In particolare l’evento ospiterà lo spettacolo del comico, Recital”, una grande occasione di vedere o rivedere la grande comicità “sociale” degli spettacoli teatrali “Melanina e Varechina”, “Seven” e sopratutto “Trenta”, ispirato precisamente alla Carta dei diritti dell’uomo. Giobbe Covatta rifletterà in chiave ironica sui diritti fondamentali dell’uomo, raccontando con sarcasmo di chi questi diritti li ha solo sulla carta. Lo spettacolo “Trenta” ha ottenuto uno speciale patrocinio di Amnesty International. L’adozione, oltre al valore sociale di cui l’Ente sarà rappresentante, comporterà la partecipazione ad una serie di iniziative correlate all’adozione:da settembre, infatti, saranno attivate delle iniziative ad ampio raggio di marketing sociale e territoriale delle quali saranno protagonisti gli Enti adottivi degli articoli della Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo.

ELENCO DEGLI ENTI PUBBLICI CHE HANNO ADERITO AL PROGETTO
1) Comune di Pisticci – Siamo tutti nati liberi e uguali
2) Consiglio Regionale di Basilicata -  Liberazione da ogni discriminazione
3) Provincia di Matera – Diritto alla vita
4) Comune di Balvano -Diritto al matrimonio e alla famiglia
5) Comune di Baragiano – Diritto a ciò che ti appartiene
6) Comune di Bella – Libertà di pensiero
7) Comune di Bernalda – Liberazione dalla tortura
8) Comune di Brienza – Diritto alla sicurezza sociale
9) Comune di Calciano – Riconoscimento ovunque dei propri diritti
10) Comune di Castelgrande – Libertà di espressione
11) Comune di Grassano – Uguaglianza di fronte alla legge
12) Comune di Irsina – I diritti umani sono protetti dalla legge
13) Comune di Matera – Emancipazione dalla schiavitù
14) Comune di Miglionico – Nessuna detenzione ingiusta
15) Comune di Montescaglioso – Diritto al giudizio
16) Comune di Muro Lucano – Diritto alla pubblica assemblea
17) Comune di Pescopagano – Diritto alla democrazia
18) Comune di Picerno – Diritto al lavoro
19) Comune di Rotondella РInnocenti finch̩ provati colpevoli
20) Comune di S. Angelo le Fratte – Diritto di giocare
21) Comune di Salandra – Diritto alla privacy
22) Comune di Satriano di Lucania – Diritto al cibo, alla salute, all’abitazione  e all’assistenza
23) Comune di Savoia di Lucania – Diritto all’educazione
24) Comune di Scanzano – Libertà di movimento
25) Comune di Tursi – Diritto d’asilo
26) Comune di Valsinni – Diritto ad una nazionalità
27) Comune di Vietri di Potenza – Diritto al copyright
28) Comunità montana del Melandro – Un mondo giusto e libero
29) Comunità montana del Marmo Platano – Responsabilità
30) Gal CSR Marmo Melandro – Nessuno può toglierti i tuoi diritti

Scritto da: admin

Archivato in: 2010, Progetti collaterali

Commenti

  • Angelo

    7 novembre 2010 alle 15:33

    ottimo…complimenti!!!

Lascia un commento

* i campi con gli asterischi sono obbligatori

*

*